Covid-19

Sul circuito di Austin, orfano della MotoGP, adesso corre la speranza del vaccino

L’intera struttura è stata trasformata provvisoriamente in un enorme centro per le vaccinazioni contro il Covid-19 che è punto di riferimento per una vastissima area del Texas
Sul circuito di Austin, orfano della MotoGP, adesso corre la speranza del vaccino

Tremila persone vaccinate contro il Covid-19 in un solo giorno. Numeri altissimi se si considera che sono stati ottenuti in una sola struttura: il circuito di Austin che ospita ogni anno sia la MotoGP sia la Formula1. Per quanto riguarda le due ruote, però, la gara in calendario proprio per le prossime settimane è stata annullata, per effetto della pandemia che in questo momento ha suggerito agli organizzatori di Dorna, Irta e FIM di virare su  scelte differenti.

Il COTA, quindi, ha potuto trasformarsi in un centro per le vaccinazioni che è punto di riferimento per gran parte della popolazione del Texas, con la cifra record di 3000 dosi iniettate ad altrettanti cittadini nelle sole prime 24 ore di attività. Una massiccia campagna vaccinale per raggiungere in tempi più rapidi possibile la così detta immunità di gregge (60% della popolazione) e che ha coinvolto, come sta accadendo anche in altre parti del mondo Imola compresa, anche una struttura solitamente destinata al motorsport.

I motori, verosimilmente, torneranno a rombare tra i cordoli del COTA a fine ottobre, con il Gran Premio di Formula1 in programma per il 24 di quel mese.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta