9,0
Voto della redazione
RecenSito

Continental Conti SportAttack4. Vi descriviamo come è fatto e per chi è pensato

Successore del noto ContiSportAttack 3, questo prodotto è stato pensato per il segmento Hypersport/Sport che comprende anche il ContiRaceAttack 2 Street che però è più votato alla pista. La scolpitura ora è più aggressiva e promette una agilità superiore con una migliore precisione di inserimento. Interessante notare che questo prodotto non richiede un rodaggio e ha bassissi tempi di warm-up, aspetto fondamentale per poter guidare veloci e sicuri fin dai primi chilometri. Info: www.continental-pneumatici.it/moto
di Maurizio Vettor

Il segmento Hypersport-Sport stradale è sempre in grande fermento. A EICMA 2019 sono stati presentati tanti prodotti interessanti e tra questi scuramente ci ha incuriosito il ContiSportAttack4. Finalmente ci è stata data la possibilità di averlo in redazione per analizzarne le caratteristiche, purtroppo senza poterlo testare sul campo per via del blocco legato al Coronavirus.

Per non perdere tempo però abbiamo pensato di descrivervelo dal punto di vista tecnico, con la promessa poi di provarlo alla prima occasione buona. 

Iniziamo con il dire che il ContiSportAttack 4 è una evoluzione dell’affermato ContiSportAttack3 e vuole essere il nuovo punto di riferimento nel segmento HyperSport grazie alla nuova generazione di mescola battistrada BlackChili abbinata ad una scolpitura più aggressiva, per non temere i fondi bagnati. 

L’ambiente d’utilizzo ideale per CSA4 è la strada anche se qualche turno in pista ad andatura veloce è concesso.

Le evoluzioni prestazionali rispetto al modello precedente si concentrano in tutte le aree del pneumatico, in primis nella mescola del battistrada.

I nuovi polimeri sintetici e le nuove resine, abbinate alla silice che funge da attivatore della mescola, promettono un incremento di prestazione (grip massimo, stabilità, resistenza alle sollecitazioni) rispetto alla generazione precedente. 
In comune alle altre mescole BlackChili, la variante Sport (60% di silice) che viene utilizzata su questo prodotto, mantiene la nuova generazione di polimeri sintetici e resine ad alte prestazioni che migliorano il livello prestazionale generale garantendo ridotti tempi di warm-up ed ottimale mantenimento delle temperature durante l’uso. Aspetto fondamentale quando si vuole avere una guida sportiva ma su strada. Infatti in questa condizione i numerosi rallentamenti di passo, causati dal traffico o da altri fattori, rendono molti prodotti, soprattutto quelli più votati all'utilizzo pista, poco indicati e per un certo verso anche meno sicuri. 

In generale invece un pneumatico HyperSport abbina la massima aderenza e stabilità alla facilità d’uso nelle diverse condizioni d’impiego anche ovviamente con asfalto freddo o bagnato. E in queste condizioni si fa apprezzare ovviamente l'alto contenuto di silice del ContiSport Attack4 che come abbiamo detto è del 60%. 

Per quanto riguarda la tenuta in curva e il feeling in questa condizione, la fascia continua priva di intagli al massimo angolo di piega, rende questo prodotto molto performante in tal senso. almeno, questa è la promessa e speriamo di poterlo testare quanto prima.

Ora vi lasciamo al video e per ogni altra informazione vi invitiamo ad andare sul sito di Continental.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta