Dakar 2021. Toby Price, Medaglia d’Oro dell’Ordine d’Australia
Hub Rally-Raid - Dakar

Dakar 2021. Toby Price, Medaglia d’Oro dell’Ordine d’Australia

A Toby Price, due volte vincitore della Dakar, la massima onorificenza australiana. Questo ed altro in attesa di farsi “aggiustare” la clavicola offesa nell’incidente che è costato il ritiro alla nona tappa della Dakar 2021
di Piero Batini

The Gold Coast, Australia, 29 Gennaio. Sbalorditivo Toby Price! Dal podio della Dakar a portata di mano… all’ospedale. Tabuk, Jeddah, Burleigh Heads, Queensland, Australia.

Non è propriamente l’epilogo che Toby Price, Pilota ufficiale Red Bull KTM Factory Racing Rally si era prefigurato. Sappiamo tutti come è andata al due volte vincitore della Dakar. Tre dei cento momenti chiave di una Dakar straordinaria, tre tappe a disposizione per ribaltare a proprio favore il risultato, 7a, 8a e nona. Ma lo sappiamo, non tutte le ciambelle vengono con il buco. Una caduta il primo dei tre giorni chiave e la leva del cambio fuori uso in piena Marathon. Poi la gomma posteriore distrutta da uno squarcio, colpa di una roccia tagliente, e il giorno da “Bush Mechanics” armato di fascette e nastro americano per riparare. Infine, all’ultima possibilità di attaccare, la tappa verso Neom, la brutta caduta, il ritiro e l’evacuazione verso l’ospedale di Tabuk per le prime valutazioni del caso. Valutazioni che, nel caso specifico, è sempre meglio affidare a qualcun altro, perché se dipende da Toby si può star certi che “non è nulla”! Basti, a questo proposito, ricordare che Price vinse l’edizione del 2019 100% Perù con il polso destro fratturato. Fate voi!

Per prima cosa, prima ancora di fare la conta dei “danni” e ancora in piena emergenza araba, Toby ha preso in mano il telefonino e si è rivolto pubblicamente ai suoi “salvatori” e compagni di Gara. “Grazie “Sundersam”, grazie Ricky per esservi fermati ad aiutarmi. Quel giorno ero con la testa tra le nuvole, ma ho sentito che vi siete presi cura di me!”

Poi, rientrato in Australia, Price è stato immediatamente preso in carico dalla struttura ospedaliera della sua Città e… messo in quarantena. Suo malgrado avvezzo a simili “visite di cortesia”, tutto sommato a Toby deve essere sembrata una situazione quasi ideale per far decantare e occuparsi di pubbliche relazioni, delle pratiche d’"ufficio" e dei suoi particolari “business”, sempre a cavallo tra passione e visione personalissima della vita.

Condizione ideale anche per rispondere ad una chiamata straordinaria del suo Paese. Infatti, l’Australia ha voluto offrire al suo Campione la massima onorificenza concessa ai suoi cittadini più meritevoli. Così Mr. Toby Price si è visto consegnare dalle autorità del governo australiano la Medaglia dell’Ordine d’Australia, riconoscimento e ringraziamento “al Pilota per i suoi servizi a favore del Motorsport, in particolare le corse di Cross-Country”. Ecco, il Campione della Costa d’Oro Australiana riceve così i massimi onori dal suo Paese, al pari di altre personalità del mondo scientifico e culturale e a cento figure emblematiche di quell’esercito silenzioso di australiani che si sono schierate volontariamente per fronteggiare la sciagura degli incendi della costa Est australiana lo scorso anno.

Immediata, come sempre istintiva e generosa la reazione del doppio Campione della Dakar. “Sono onorato di essere insignito della Medaglia dell'Ordine d'Australia nella Divisione Generale, oggi, per il mio contributo al Motorsport Australiano. Sono sbalordito per essere stato incluso in questa lista, è pazzesco ... grazie mille a tutti per il sostegno a quello che faccio!”

Poi, il Toby più emozionato riprende il controllo della situazione: “Questa volta ho dato un bel colpo alla spalla. Adesso ho bisogno di una nuova placca, di nuovi legamenti e di una bella pulizia all’articolazione. Non ho ancora subito l’intervento chirurgico a causa delle regole CoViD-19 e della relativa quarantena di 14 giorni, ma vi posso dire che ho prenotato per il 3 febbraio… grazie per tutti i vostri messaggi!

E mentre aspetta di esser rimesso completamente in sesto, Toby ci dice anche di aver preparato una T-shirt “celebrativa” del suo giorno da “Meccanico della Foresta”, e che è quasi pronta la sua nuova applicazione, nient’altro che un modo per stare sempre di più, intende il 100%, nel suo Mondo: i Rally-Raid.

Giusto per ricordare meglio di chi stiamo parlando, una breve lista dei suoi titoli principali

2009 Australian Off-Road Championship (AORC)

2010 Finke Desert Race

2010 Hattah Desert Race

2010 Australian 4 Day Enduro (A4DE)

2010 Australian Off-Road Championship (AORC)

2011 Hattah Desert Race

2011 Australian 4 Day Enduro (A4DE)

2012 Finke Desert Race

2012 Hattah Desert Race

2012 Australian Off-Road Championship (AORC)

2014 Finke Desert Race

2014 Hattah Desert Race

2014 Australian Off-Road Championship (AORC)

2014 International Six Days Enduro (ISDE) E3

2014 A Day in the Dirt Motocross Grand Prix

2015 Finke Desert Race

2015 Hattah Desert Race

2015 Australian Off-Road Championship (AORC)

2016 Dakar Rally

2016 Abu Dhabi Desert Challenge

2016 Finke Desert Race

2016 Rallye OiLibya du Maroc

2018 Finke Desert Race

2018 Rallye OiLibya du Maroc

2018 FIM Cross-Country Rallies World Championship

2019 Dakar Rally

Naturalmente non sono solo rose e fiori. Infatti: “Finalmente ho rotto il mio trentesimo osso! Non ricordo molto ma ho una clavicola, una spalla e una mano piuttosto doloranti e avrò bisogno di un intervento chirurgico sistemare tutto ... Deluso per non essere arrivato al traguardo e… per aver deluso la squadra e i miei sponsor, ma sfortunatamente correre di questi tempi è anche questo!”

 

© Immagini: Red Bull Content Pool, Toby Price

  • 1/12
  • 2/12
  • 3/12
  • 4/12
  • 5/12
  • 6/12
  • 7/12
  • 8/12
  • 9/12
  • 10/12
  • 11/12
  • 12/12
Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta