• 1/6
  • 2/6
  • 3/6
  • 4/6
  • 5/6
  • 6/6

Bentley Voltage Racer: un'inglese elettrica. Ma c'è il trucco...

Un concept realizzato da un designer francese. Come potrebbe essere una moto realizzata da Bentley
di Moto.it

Le collaborazioni fra mondo auto e moto non sono certo una novità, soprattutto per i marchi legati al lusso. Certo è, però, che quando si legge di un marchio come Bentley, è inevitabile che... si alzi qualche sopracciglio. Soprattutto se il progetto - o meglio il rendering del concept, in questo caso - è esteticamente plausibile.

Vedi anche

Basta però approfondire per rendersi conto che si tratta di una boutade di un Industrial Designer francese, che con questa Voltage Racer (ovviamente a propulsione elettrica, visto il nome) ha voluto creare una moto... "come la farebbe se dovesse farla Bentley". Insomma, un bell'esperimento, ma alla completa insaputa del nobile marchio britannico.

Sono diversi gli elementi che richiamano Bentley, a partire dalla griglia del radiatore sul frontale circondata da due leggerissimi gruppi ottici, per non parlare naturalmente della colorazione verde corsa inglese. Le sospensioni prevedono un'unità posteriore tradizionale, con forcellone bibraccio e monoammortizzatore centrale, e un'inedito schema per l'avantreno, anche in questo caso con un forcellone che integra però un doppio ammortizzatore.

Non è chiaro invece lo schema della trasmissione, apparentemente non a catena ma con una soluzione che potrebbe supportare una trazione integrale su ruote senza mozzo sullo schema delle Sbarro degli anni 80, con tanto di freni a disco perimetrali. La proposta è naturalmente del tutto campata in aria, ma ammettiamo di riconoscerle un certo fascino. Realizzabilità? Ovviamente poco più che nulla.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta