Analisi

Mercato elettrico. Aprile 2021 positivo: +123% rispetto al 2019

L’elettrico chiude il mese di aprile con 755 veicoli venduti e il quadrimestre con 2.798 mezzi
di Marco Berti Quattrini
Mercato elettrico. Aprile 2021 positivo: +123% rispetto al 2019

Il mercato delle due ruote elettriche regge e dopo un avvio 2021 zoppicante sta infilando mesi più che positivi. Ad aprile in Italia sono stati venduti 755 veicoli elettrici che portano il totale del primo quadrimestre a 2.798 mezzi. Impossibile fare un confronto con lo stesso periodo dell'anno scorso essendo i concessionari chiusi, ma volendo paragonare il dato a quello del 2019, il mercato segna una crescita complessiva di tutti i segmenti pari al 123,6%.

Parlando del mercato moto più in generale, Paolo Magri, Presidente di Confindustria ANCMA, commentato:  “Il mercato di aprile, anche se confrontato con il 2019, conferma la capacità del settore di soddisfare esigenze di mobilità che la pandemia non ha cancellato, ma solo modificato. In questo senso le due ruote interpretano anche i primi segnali positivi che vengono dagli indicatori macroeconomici. I prossimi mesi – cruciali per un mercato stagionale come il nostro – ci diranno se la tenuta del settore potrà trasformarsi in crescita”.

Per quanto riguarda le vendite dei veicoli elettrici restano sempre in testa alle classifiche gli scooter con 1.444 immatricolazioni da gennaio a oggi, che segnano un incremento del 97,5%. Seguono ciclomotori (1.188) che hanno registrato un decremento del 21%. Infine le moto elettriche con 166 mezzi quasi triplicano le vendite con un +191%.

In testa alle classifiche delle vendite del primo quadrimestre troviamo il NIU NGT seguito dall'Askoll ES1. Il brand cinese e quello vicentino si alternano anche in terza, quarta, quinta e sesta posizione con altri quattro modelli, rispettivamente l'MGT,  l'ES3, N-Serie e ES3 Evo. Settimo posto per la Vespa elettrica. 

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta