• 1/28
  • 2/28
  • 3/28
  • 4/28
  • 5/28
  • 6/28
  • 7/28
  • 8/28
  • 9/28
  • 10/28
  • 11/28
  • 12/28
  • 13/28
  • 14/28
  • 15/28
  • 16/28
  • 17/28
  • 18/28
  • 19/28
  • 20/28
  • 21/28
  • 22/28
  • 23/28
  • 24/28
  • 25/28
  • 26/28
  • 27/28
  • 28/28
Special

BMW R 1200GS Dakar special Roland Sands

Un tributo alla G/S vincitrice con Gaston Rahier dello specialista statunitense
di Edoardo Licciardello

Ci ha già pensato BMW, è vero: la Casa di Monaco, per anticipare la NineT Urban GS, già nel 2016 aveva creato la Lac Rose, cercando ispirazione nelle R80 G/S capaci di aggiudicarsi ben due edizioni della Paris-Dakar con Gaston Rahier e risollevare, da sola, le sorti di un marchio in quel momento in visibile affanno.

Roland Sands, che con BMW ha un rapporto piuttosto stretto, ha scelto invece di partire da una R1200GS del 2008 (che del resto con la NineT condivide la piattaforma motoristica) per creare lo stesso omaggio, creando una special radicalmente diversa dalla base da cui deriva, a partire dall'avantreno - che rinuncia al Telelever, con una più convenzionale forcella a steli rovesciati - e un serbatoio realizzato a mano.

Vedi anche

Il proprietario della moto voleva adattare la sua GS ad un uso più specialistico in fuoristrada. Roland ha quindi pensato di agire in questo senso, ma allo stesso tempo di trasformare la... donatrice in un omaggio neo-retrò alla Dakar degli anni 80. Il primo passo è stato eliminare il Telelever anteriore, sostituendolo con il telaietto della R NineT che ora ospita due piastre di sterzo realizzate in esemplare unico e una forcella rovesciata con steli da 45 mm prelevata da una Honda Africa Twin con cartuccia Ohlins.

La geometria del mezzo, a questo punto, è praticamente identica a quella della BMW HP2. Il serbatoio è un'unità originale del G/S del 1986, modificato e ora in grado di ospitare l'elettronica della 1200GS. Il reggisella invece è l'originale, con piccole modifiche per adattarlo al look retrò e soprattutto ospitare i parafanghi dell'epoca, la sella Saddlemen realizzata in esemplare unico e il kit di sopravvivenza. Il paramotore anteriore è stato realizzato in alluminio in esemplare unico.

I gruppi ottici anteriori sono due unità XL Pro LED di Baja Designs, ospitati da un cupolino realizzato a mano. Al posto del road-book a rulli dell'epoca, questa GS Dakar Special è dotata di un'unità GPS Lowrance Elite-5 Ti. E restando in zona sterzo, il manubrio è un ProTaper Evo con ammortizzatore di sterzo Scotts, le leve sono AEM in titanio e fibra di carbonio. I cerchi sono Excel (21" all'anteriore, 18" al posteriore) calzanti un treno di Dunlop D908RR. Il motore viene rinvigorito con scarico Akrapovic e filtri aria K&N.

Bmw R 1200 GS (2008 - 09)

Informazioni generali
  • Marca
    Bmw
  • Modello
    R 1200 GS
  • Allestimento
    R 1200 GS (2008 - 09)
Vai alla scheda tecnica
Recensioni
  • ccmmli11
    6 dicembre 2021
    Bmw R 1200 GS (2008 - 09)
    Comoda, con molti optional utili per macinare chilometri, neutra nel comportamento utilizzando il sistema ESA in base a carico e stile di guida, facile nell'uso in quanto ha una coppia infinita, insomma ... è un gs !
    Leggi di più
  • username__577000
    7 novembre 2021
    Bmw R 1200 GS (2008 - 09)
    Il GS è una moto totale, và ovunque tu la voglia, mai un cedimento, mai un'esitazione, una moto per sempre.
    Leggi di più
  • ediviel19641
    25 ottobre 2021
    BMW r1200gs
    Moto molto bella e affidabile moto che consiglio a tutti. Anche il consumo carburante e buono. anche in autostrada molto bene sia in frenata che in stabilita.
    Leggi di più
Moto usate
Leggi anche
Altre info Bmw R 1200 GS (2008 - 09)
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta