BMW spinge nel terzo trimestre: vendite moto +21% nel mondo
Mercato Mondo

BMW spinge nel terzo trimestre: vendite moto +21% nel mondo

Le vendite BMW nel mondo sono cresciute nel trimestre agosto-settembre, recuperando il calo di inizio anno ora moderatamente negativo. Permangono, però, le incertezze per i prossimi mesi
di Maurizio Gissi

Gli ultimi dati di vendita mondiale di moto e scooter BMW confermano quello che è un andamento generalizzato, ovvero una ripresa del mercato dopo il periodo molto critico vissuto da marzo a maggio a causa dei provvedimento di lockdown applicati dai vari Paesi.

Nel terzo trimestre, da luglio a settembre, BMW Motorrad ha consegnato nel mondo 52.892 motocicli: +20,9% rispetto al 2019.
Come abbiamo visto anche in Italia (+30% a settembre e -7% da inizio anno nelle immatricolazioni totali), significa che gli acquisti si sono spostati più avanti nel tempo, recuperando quello che non si era potuto fare quando le concessionarie - e quasi tutte le altre attività commerciali - erano chiuse.

Per BMW vuol dire che nei primi nove mesi le vendite sono state di 129.599 unità, con una flessione contenuta in un -5,4%. Un andamento migliore rispetto alle vendite dei marchi automobilistici del Gruppo (BMW, Mini e Rolls-Royce), che nel terzo trimestre hanno totalizzato 675.680 veicoli (+8,6%) e da gennaio a settembre 1.638.316 (-12,5%).

Una situazione, quella del segmento auto, comunque meno critica rispetto a quella di altre Case e che ha visto in Germania il Gruppo BMW a +12,1% nel terzo trimestre, a +7,1% in Europa, +31% in Cina, +25% in Asia e -17% nelle Americhe. I veicoli elettrificati sono aumentati del 50%.

3° Trimestre e da gennaio a settembre

Marchi 3° trimestre 2020 Confronto con anno precedente in % Gennaio-Settembre 2020 Differenza con anno precedente in %
BMW Group Automotive  675.680 +8,60% 1.638.316 -12,50%
BMW  585.336 +9,80% 1.427.521 -11,30%
MINI   89.253 +1,90% 208.144 -20,00%
BMW Group elettrificate 54.719 +46,60% 116.381 +20,00%
Rolls-Royce 1.091 -9,50% 2.651 -28,50%
BMW Motorrad 52.892 +20,90% 129.599 -5,40%


Tornando alla divisione Motorrad, i risultati del periodo giugno-settembre lasciano ben sperare in un possibile recupero a fine anno. Si avvicina però la stagione invernale, solitamente meno vivace negli acquisti, e bisognerà verificare – qui il discorso diventa generale - se i motociclisti decideranno di comperare la propria nuova moto ora o all'inizio del prossimo anno.

Vedi anche

Le Case stanno correndo ai ripari, come hanno già fatto in questi ultimi mesi, cercando di stimolare la domanda con promozioni e finanziamenti, ma anche rivedendo l'arrivo dei nuovi modelli 2021 che in buon numero di casi saranno disponibili entro la fine dell'anno.

Resta naturalmente l'incertezza per l'evoluzione della pandemia, che è ormai certo si farà sentire anche nei primi mesi del 2021. Con quale intensità è difficile prevederlo.

  • 1/18
  • 2/18
  • 3/18
  • 4/18
  • 5/18
  • 6/18
  • 7/18
  • 8/18
  • 9/18
  • 10/18
  • 11/18
  • 12/18
  • 13/18
  • 14/18
  • 15/18
  • 16/18
  • 17/18
  • 18/18
Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta