• 1/3
  • 2/3
  • 3/3
Anticipazioni

CF Moto MT800. Nuove foto spia dell'Adventure che è un po' KTM

E' arrivata alle ultime fasi di collaudo la MT800 di CF Moto spinta dal bicilindrico KTM 790. Con una impostazione più stradale rispetto ai modelli KTM. Arriverà certamente in Europa
di Maurizio Gissi

Le prime immagini erano circolate all'inizio di quest'anno, e mostravano la prima Adventure di cilindrata medio alta della cinese CF Moto. Un modello interessante per il mercato europeo, e forte del fatto che è frutto di una collaborazione con KTM.

Le due aziende hanno anzi rafforzato recentemente la loro partnership nata nel 2014. Il fabbricante cinese, attraverso una joint venture con la marca austriaca al 49%, già produce le KTM piccole da vendere nel mercato locale con il marchio KTM R2R, e soprattutto ha in programma la costruzione delle bicilindriche della serie 890 a marchio KTM da vendere in tutto il mondo.

Dopo aver avuto la licenza di produzione del motore V2 LC8 – rivisto poi in Cina – CF Moto ha presentato al Motor Expo di un mese fa la granturismo 1250 TR-G che è attesa in produzione l'anno prossimo e che sarà esportata.

Ma è con il più recente propulsore bicilindrico parallelo LC8c che CF Moto sta terminando lo sviluppo la sua inedita enduro stradale MT800.

Questa moto è stata fotografata recentemente, e ricalca quella che si era già intravvista a inizio anno, ma con un sensibile avanzamento nella definizione dei dettagli che si possono scorgere nonostante la grafica mimetizzante utilizzata.

Sul carter il logo è KTM R2R
Sul carter il logo è KTM R2R

Il motore dovrebbe quindi offrire una potenza dell'ordine dei 95 cavalli, sufficiente per confrontarsi con le concorrenti attorno alla cilindrata 800-900.
Il telaio ha un disegno di scuola KTM, ma rispetto alla 790 Adventure a cambiare è l'impostazione della moto, che in questa versione è meno fuoristradistica dell'austriaca.
Lo dicono la misura da 19 pollici della ruota anteriore, la sella meno alta da terra e maggiorata per il passeggero, le sospensioni apparentemente di minore escursione, il serbatoio di foggia tradizionale e non ribassato (secondo la tecnica rally) come c'è invece sulle 790 e 890 austriache.

L'estetica si deve a Kiska Design, società controllata da KTM che disegna le “K” e le Husqvarna, e nel profilo ricorda un poco l'Africa Twin Honda. C'è un accenno di becco davanti al faro e il parafango è a filo della ruota.

E' molto probabile che la MT800 arrivi nel 2021, e immaginiamo che possa essere importata anche in Italia, dove le CF Moto sono già in vendita.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta