• 1/21
  • 2/21
  • 3/21
  • 4/21
  • 5/21
  • 6/21
  • 7/21
  • 8/21
  • 9/21
  • 10/21
  • 11/21
  • 12/21
  • 13/21
  • 14/21
  • 15/21
  • 16/21
  • 17/21
  • 18/21
  • 19/21
  • 20/21
  • 21/21
Special

Ducati 999 Black Edition by Freeride: la riscossa del brutto anatroccolo

La superbike più vincente, ma forse meno apprezzata della storia Ducati si spoglia, e vive una seconda giovinezza grazie agli specialisti francesi di Freeride Motos
di Moto.it

La Ducati 999 ha i suoi estimatori, ma non è sicuramente annoverabile fra le sportive più apprezzate della storia Ducati. D'altra parte, avendo l'ingrato compito di sostituire un'icona come la 998 - che dalla 916, passando per la 996, aveva cambiato pochissimo della leggenda firmata da Tamburini - si trovava davanti una sfida impossibile, almeno dal punto di vista dell'estetica.

Paradossalmente però - complice forse una griglia di partenza della Superbike non all'altezza degli anni precedenti - la 999 è stata la più vincente fra le derivate di serie Ducati. E poi, dinamicamente non andava affatto male, anche se forse aveva sacrificato un po' di purezza sportiva sull'altare della modernità e dell'accessibilità.

Ma come a volte accade, il tempo si è dimostrato gentiluomo, e la 999 è cresciuta in appetibilità e considerazione con il passare degli anni, diventando tra l'altro base di diverse special di alto livello dinamico, come la 999VX del nostro amico Stefano Venier.

Il lavoro che vedete qui è opera degli specialisti francesi di Freeride Motos, che sulla base di una 999 standard del 2005 - della quale sono rimasti praticamente solo telaio, serbatoio e disposizione verticale dei fari anteriori... - hanno realizzato questa Ducati 999 Black Edition, sportivissima naked/café racer da pista.

Il lavoro di sostituzione di airbox e scarico (ora basso e non più sotto il codone) ha dato frutti sostanziosi, facendo lievitare la potenza massima da 124 a 140 cavalli e regalando un paio di Newton/metro al valore di coppia massima. Trattandosi di una 999 - e non delle più pregiate versioni S o R - le sospensioni erano unità Showa, che sulla special francese sono state sostituite da forcella e monoammortizzatore Öhlins prelevate da un'Aprilia Tuono Factory e anodizzate in nero, naturalmente adeguando piastre di sterzo e leveraggi forcellone.

La sostituzione dello scarico porta altresì in dote la possibilità di ridurre le dimensioni del codino; il resto delle revisioni si è limitato a componenti secondarie, lasciando invariati telaio e motore, sul quale però sono state installate cartelle in plexiglass per lasciare le cinghie dentate a vista, frizione, pompa dell'acqua, nonché tantissimi accessori ricavati dal pieno.

Il proprietario non si limita a tenerla in salotto, anzi la usa spesso e volentieri anche in circuito. D'altra parte, sarebbe un peccato limitarsi a guardarla...

Ducati 999 (2005 - 06)

Informazioni generali
  • Marca
    Ducati
  • Modello
    999
  • Allestimento
    999 (2005 - 06)
Vai alla scheda tecnica
Recensioni
  • a.s.otsuka
    25 dicembre 2020
    Ducati 999
    Moto eccellente, tenuta di strada impressionante, la moto è poco performante nel traffico ci, ma come trova spazi per allunghi e percorsi con ampie curve, dimostra di essere una vera sportiva.
    Leggi di più
  • sadro_ale
    1 dicembre 2019
    unica
    gran ferro
    Leggi di più
  • dls6251
    8 giugno 2019
    rossa
    Se la rispetti ti dà confidenza.
    Leggi di più
Moto usate
Leggi anche
Altre info Ducati 999 (2005 - 06)
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta