attualità

Furti di dashboard in aumento?

Il sito inglese MCN riporta di sempre più frequenti furti di strumentazioni TFT: è un fenomeno in aumento anche in Italia?
di Antonio Privitera
Furti di dashboard in aumento?

L'allarme viene lanciato dal sito MCN, dove si cita la storia di un utente che ha subìto il furto della strumentazione TFT dal proprio scooter e il sito inglese riporta di avere sentito di numerosi casi di furto del dashboard da parte di proprietari di moto di ultima generazione.

Molte moto, magari parcheggiate per ore all'esterno di un ufficio, fanno sfoggio di componentistica raffinata e costosa che potrebbe far gola ai malintenzionati ma, nel caso del dashboard TFT sollevato da MCN, abbiamo voluto capirne di più.

Innanzitutto bisogna chiarire che la possibilità di furto del TFT è facilitata nel caso in cui la strumentazione sia facilmente e rapidamente rimovibile tramite poche viti e senza danneggiare il mezzo: il notevole costo come ricambio forse potrebbe invogliare a ricorrere a vie “non ufficiali” per sostituirla nel caso di rottura o incidente. 

Niente di più sbagliato. In primo luogo l'acquisto di componentistica di provenienza furtiva o poco chiara è illegale e comporta un'azione penale; in secondo luogo, in alcuni casi le strumentazioni di ultima generazione sono legate via software alla moto sulla quale sono installate e non funzionerebbero (o darebbero anomalie) se installate su una moto diversa (anche se fosse lo stesso identico modello), quindi potrebbe essere necessario escogitare un improbabile modo per violarle e farle “accoppiare” con la moto che le ricevesse. Insomma, acquistare una strumentazione di dubbia provenienza espone sia al rischio di doverne rispondere penalmente che a quello di essere totalmente inutile.

Un'ulteriore ipotesi che potrebbe spiegare il fenomeno potrebbe anche essere lo smantellamento dei dashboard per ricavarne componenti da riutilizzare, oppure quella che in qualche caso il furto possa nascondere una frode assicurativa, ma sono soltanto congetture sulle quali al momento non disponiamo di alcuna conferma.

Ad una veloce verifica presso le Forze dell'Ordine, non risulterebbero, quantomeno nel ristretto ambito geografico della nostra breve ricerca, frequenti denunce di furti di dashboard, ma attendiamo ulteriori riscontri.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta