• 1/6
  • 2/6
  • 3/6
  • 4/6
  • 5/6
  • 6/6

Kawasaki Ninja ZX-10R e ZX-10RR 2021. Le foto e le novità

Presentata ufficialmente la nuova edizione della super sportiva Kawasaki ZX-10R. Le novità riguardano soprattutto il motore (Euro 5) e l'elettronica. E cambia l'aerodinamica
di Maurizio Gissi

C'è molto dell'esperienza vincente in superbike nelle nuove versioni delle Kawasaki Ninja ZX-10R e ZX-10RR per il 2021.
Un nuovo pacchetto aerodinamico è stato combinato con aggiornamenti ergonomici introdotti dalla nuova tecnologia ingegneristica under the skin di Kawasaki.
Sono state realizzate alette incorporate alla struttura della carenatura della moto (sotto i fari), che convogliano il flusso d'aria e creano un carico aerodinamico aggiuntivo: circa il 17% in più rispetto a quello della precedente Ninja.
Allo stesso modo, il design della sezione posteriore è stato leggermente modificato per creare un'area di bassa pressione dietro il pilota. Combiniamo tutto questo con un cupolino più alto di 40 mm, una posizione dei semi manubri che replica quella della moto da gara di Jonathan Rea, più aperti, e pedane più alte di 5 mm.

Dietro al cupolino è stato introdotto un nuovo display TFT racing a colori (con connettività Bluetooth), quattro riding modes selezionabili tramite pulsanti del semi-manubrio e per rendere più confortevole l’utilizzo in strada della moto, sono stati introdotti il cruise control e le manopole riscaldabili (presenti nella lista degli accessori originali).

  • 1/6
  • 2/6
  • 3/6
  • 4/6
  • 5/6
  • 6/6

Gli aggiornamenti del telaio includono un punto di ancoraggio del forcellone inferiore di 1 mm (regolabile sulla RR), un offset della forcella maggiore di 2 mm e un aumento di 8 mm della lunghezza effettiva del forcellone, tutti fattori che contribuiscono a una maggiore stabilità e maggiore trazione della moto. Anche il bilanciamento delle sospensioni è cambiato, c’è stata una regolazione verso una taratura più soft  all'anteriore ed un irrigidimento del  mono posteriore.
L'impianto frenante Brembo è composto da pinze monoblocco M50, dischi semiflottanti da 330 mm e pompa radiale (con tubi in treccia in acciaio racing su RR). L'illuminazione full LED utilizza luci dirette dall'unità di proiezione di Mitsubishi: i loro moduli ottici luminosi vengono adottati per la prima volta in ambito motociclistico sulla Ninja 2021.

Evoluzione attenta

Il quattro cilindri in linea di 998 cc (aggiornato per superare la normativa Euro 5 sulle emissioni) continua a fare affidamento sulla distribuzione con azionamento delle valvole tramite bilancieri, a dito a vantaggio della leggerezza delle parti in movimento. I rapporti del cambio hanno ora la prima, la seconda e la terza marcia accorciate. E' stato montato un nuovo radiatore dell'olio raffreddato ad aria sviluppato da KRT nella superbike.

  • 1/5
  • 2/5
  • 3/5
  • 4/5
  • 5/5

Il pacchetto elettronico verte sulla piattaforma inerziale Bosch (interfacciato ai quattro riding mode, di cui uno personalizzabile) che gestisce il controllo di trazione sportivo S-KTRC, il launch control mode KLCM e il cornering ABS intelligente KIBS. Non mancano il controllo del freno motore e il quick-shift up & down.

La potenza massima è dichiarata in 203 cavalli a 13.200 giri (che salgono a 213 cv con l'air-box in pressione), la coppia massima è di 11,7 kgm a 11.400 giri.

Il telaio in lega di alluminio conserva il noto disegno. La forcella è una Showa BFF aggiornata soltanto nelle tarature, mentre il mono posteriore Horizontal Back Link adotta un'unità Showa totalmente regolabile. L'ammortizzatore di sterzo elettronico è di Ohlins.
A un interesse di 1.450 mm si aggiungono l'angolo di sterzo di 25° e l'avancorsa di 105 mm. Il serbatoio è da 17 litri e il peso in ordine di marcia e con il pieno è dichiarato in 207 kg.

La ZX-10RR in ottica pista

La versione Ninja ZX-10RR del 2021 è un’edizione limitata a 500 unità, rispetto la R è esclusivamente dedicata alla pista. Il suo motore riesce a girare più in alto di 400 giri grazie a diversi spinotti, bielle (più leggere) e pistoni a basso attrito: tutto realizzato da Pankl.

  • 1/3
  • 2/3
  • 3/3

Completano il tutto i cerchi Marchesini appositamente realizzati per la RR e i pneumatici Pirelli Diablo Supercorsa SP. Sempre nelle misure 120/70ZR17 e 190/55ZR17.

Sulla RR la potenza massima è ritoccata in 204 cv (214 con air-box in pressione ) a 14.000 giri, mentre la coppia massima scende leggermente e a un regime un poco più alto (11,4 kgm a 11.700 giri).

 

  • 1/4
  • 2/4
  • 3/4
  • 4/4
Recensioni
  • Matteo ninja
    8 aprile 2021
    Ninja 1000 ZX-10R KRT Replica
    Tra le migliori sportive di sempre. Grande potenza e ottima qualità. Sempre impeccabile.
    Leggi di più
  • fabioR!
    7 marzo 2021
    Kawasaki Ninja 1000 ZX-10R
    Moto allucinante. se non cambi la pompa freno anteriore originale con una radiale saranno guai seri. per il resto é la moto più entusiasmante mai guidata. prepotente, precisa, arrogante, ignorante ma a suo modo anche gentile se trattata nel giusto modo. se dai un colpetto di gas in 3a su un avallamento te la metti per cappello.... adrenalina pura e....... elettronica zero. zero mappe, zero tcs, zero antiwheelie. qui é il polso destro che comanda.
    Leggi di più
  • antonio.fontana6882
    27 febbraio 2021
    Kawasaki Ninja 1000 ZX-10R KRT Replica
    Gran moto, nonostante abbia qualche anno ma ha un equilibrio motore/guida fantastico.
    Leggi di più
Moto nuove
Moto usate
Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta