• 1/6
  • 2/6
  • 3/6
  • 4/6
  • 5/6
  • 6/6

Kawasaki Ninja ZX-10R e ZX-10RR 2021. Le foto e le novità

Presentata ufficialmente la nuova edizione della super sportiva Kawasaki ZX-10R. Le novità riguardano soprattutto il motore (Euro 5) e l'elettronica. E cambia l'aerodinamica
di Maurizio Gissi

C'è molto dell'esperienza vincente in superbike nelle nuove versioni delle Kawasaki Ninja ZX-10R e ZX-10RR per il 2021.
Un nuovo pacchetto aerodinamico è stato combinato con aggiornamenti ergonomici introdotti dalla nuova tecnologia ingegneristica under the skin di Kawasaki.
Sono state realizzate alette incorporate alla struttura della carenatura della moto (sotto i fari), che convogliano il flusso d'aria e creano un carico aerodinamico aggiuntivo: circa il 17% in più rispetto a quello della precedente Ninja.
Allo stesso modo, il design della sezione posteriore è stato leggermente modificato per creare un'area di bassa pressione dietro il pilota. Combiniamo tutto questo con un cupolino più alto di 40 mm, una posizione dei semi manubri che replica quella della moto da gara di Jonathan Rea, più aperti, e pedane più alte di 5 mm.

Dietro al cupolino è stato introdotto un nuovo display TFT racing a colori (con connettività Bluetooth), quattro riding modes selezionabili tramite pulsanti del semi-manubrio e per rendere più confortevole l’utilizzo in strada della moto, sono stati introdotti il cruise control e le manopole riscaldabili (presenti nella lista degli accessori originali).

  • 1/6
  • 2/6
  • 3/6
  • 4/6
  • 5/6
  • 6/6

Gli aggiornamenti del telaio includono un punto di ancoraggio del forcellone inferiore di 1 mm (regolabile sulla RR), un offset della forcella maggiore di 2 mm e un aumento di 8 mm della lunghezza effettiva del forcellone, tutti fattori che contribuiscono a una maggiore stabilità e maggiore trazione della moto. Anche il bilanciamento delle sospensioni è cambiato, c’è stata una regolazione verso una taratura più soft  all'anteriore ed un irrigidimento del  mono posteriore.
L'impianto frenante Brembo è composto da pinze monoblocco M50, dischi semiflottanti da 330 mm e pompa radiale (con tubi in treccia in acciaio racing su RR). L'illuminazione full LED utilizza luci dirette dall'unità di proiezione di Mitsubishi: i loro moduli ottici luminosi vengono adottati per la prima volta in ambito motociclistico sulla Ninja 2021.

Evoluzione attenta

Il quattro cilindri in linea di 998 cc (aggiornato per superare la normativa Euro 5 sulle emissioni) continua a fare affidamento sulla distribuzione con azionamento delle valvole tramite bilancieri, a dito a vantaggio della leggerezza delle parti in movimento. I rapporti del cambio hanno ora la prima, la seconda e la terza marcia accorciate. E' stato montato un nuovo radiatore dell'olio raffreddato ad aria sviluppato da KRT nella superbike.

  • 1/5
  • 2/5
  • 3/5
  • 4/5
  • 5/5

Il pacchetto elettronico verte sulla piattaforma inerziale Bosch (interfacciato ai quattro riding mode, di cui uno personalizzabile) che gestisce il controllo di trazione sportivo S-KTRC, il launch control mode KLCM e il cornering ABS intelligente KIBS. Non mancano il controllo del freno motore e il quick-shift up & down.

La potenza massima è dichiarata in 203 cavalli a 13.200 giri (che salgono a 213 cv con l'air-box in pressione), la coppia massima è di 11,7 kgm a 11.400 giri.

Il telaio in lega di alluminio conserva il noto disegno. La forcella è una Showa BFF aggiornata soltanto nelle tarature, mentre il mono posteriore Horizontal Back Link adotta un'unità Showa totalmente regolabile. L'ammortizzatore di sterzo elettronico è di Ohlins.
A un interesse di 1.450 mm si aggiungono l'angolo di sterzo di 25° e l'avancorsa di 105 mm. Il serbatoio è da 17 litri e il peso in ordine di marcia e con il pieno è dichiarato in 207 kg.

La ZX-10RR in ottica pista

La versione Ninja ZX-10RR del 2021 è un’edizione limitata a 500 unità, rispetto la R è esclusivamente dedicata alla pista. Il suo motore riesce a girare più in alto di 400 giri grazie a diversi spinotti, bielle (più leggere) e pistoni a basso attrito: tutto realizzato da Pankl.

  • 1/3
  • 2/3
  • 3/3

Completano il tutto i cerchi Marchesini appositamente realizzati per la RR e i pneumatici Pirelli Diablo Supercorsa SP. Sempre nelle misure 120/70ZR17 e 190/55ZR17.

Sulla RR la potenza massima è ritoccata in 204 cv (214 con air-box in pressione ) a 14.000 giri, mentre la coppia massima scende leggermente e a un regime un poco più alto (11,4 kgm a 11.700 giri).

 

  • 1/4
  • 2/4
  • 3/4
  • 4/4
Recensioni
  • Gianpaolo.Allegro
    14 dicembre 2021
    Kawasaki Ninja 1000 ZX-10R KRT Replica (2019 - 20)
    Qualità, affidabilità e prestazioni al top. Una vera superbike stradale, comoda, veloce e sicura.
    Leggi di più
  • Alessandro_Tinti
    1 dicembre 2021
    Kawasaki Ninja 1000 ZX-10R (2010 - 11)
    Ho iniziato la mia avventura con la kawa circa 4 anni fa e, venendo da una Honda, all'inizio questa ninja mi sembrava un cavallo imbizzarrito, troppo reattiva a ogni colpo di acceleratore, sbacchettatrice in rettilineo e che a ogni curva faceva sentire il suo peso. Poi però ho capito che non era lei il problema ma come io impostavo la guida. Troppo rigido sui semimanubri e troppo abituato ad una moto più docile e intuitiva. Su questa moto ho capito quanto un giusto pneumatico facesse la differenza e che lasciandola scivolare di più in percorrenza curva riuscivo a disegnare traiettorie molto pulite. Le forcelle anteriori sono sempre state una certezza, l' impianto frenante anteriore molto sensibile ma allo stesso tempo efficace. Il mono posteriore, forse a causa del tempo (aveva già 7 anni all attivo) risultava sempre troppo inefficace e quindi l' ho cambiato con uno più performante. Il motore, superato oggi da qualche anno di sviluppo, resta comunque molto performante, la coppia distribuita molto bene, il suo urlo più cattivo esce da 8000 giri in su, ma anche a giri bassi resta comunque molto reattivo. Il sound con il terminale originale è piuttosto sommesso ai bassi, solo quando apre la valvola di scarico esalta per il suo urlo graffiante e acuto. Da segnalare il cambioda sempre piuttosto duro ma comunque molto preciso. Sicuramente il suo meglio questa kawasaki lo da in pista, ma posso assicurare che regala tante emozioni anche in strada. Mi ha dato qualche noia con l' impianto elettrico al suo decimo anno e ho dovuto sostituire lo statore perché non caricava più la batteria, per il resto a parte la manutenzione ordinaria e tanti pneumatici non ha richiesto una spesa onerosa. La linea spigolosa è molto riuscita ancora oggi a mio avviso, ho molto apprezzato questa variante di colorazione pearl stardust white, poiché meno comune e insolita rispetto al classico verde lime kawasaki. Insomma una moto che conquista a tutti gli effetti e che ancora può regalare tante emozioni! Ps. Non ho effettuato la valutazione dell'assistenza in quanto ho eseguito tutti i lavori di manutenzione/modifiche nella mia officina.
    Leggi di più
  • nicholas.grana
    27 ottobre 2021
    Kawasaki Ninja 1000 ZX-10R (2011 - 15)
    Moto veramente potente, poco meno di 200 CV (praticamente un maneggio) per una guida intuitiva, dinamica, esasperata; L'anteriore granitico permette inserimenti in curva come che non ci fosse un domani mantenendo la traiettoria di uscita stabile e precisa da far invidia all'Interegionale e regalando pennellate color nerogomma all'asfalto, come in un quadro di Vincent van Gogh. In 3 marcia col gas a tutto vapore e il motore a 12.000 g. la ruota anteriore punta verso l'alto umiliando l'avversario che resta impotente al sorpasso. Modello top di gamma. NATA PER SVERNICIARE LE CONCORRENTI
    Leggi di più
Moto nuove
Moto usate
Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta