• 1/7
  • 2/7
  • 3/7
  • 4/7
  • 5/7
  • 6/7
  • 7/7
EPOCA

Matchless G80 TCS Typhoon all’asta a gennaio

Un rarissimo esemplare di questa moto d’epoca che ha segnato la storia delle gare nel deserto negli anni ‘60
di Umberto Mongiardini

Matchless G80 TCS Typhoon, a gennaio andrà all’asta uno dei pochissimi esemplari sopravvissuti agli anni della versione fuoristradistica della G80.

Questa moto, creata su base Matchless G80 CS 500, ma portata a 600 cc di cilindrata, è stata ideata da un commerciante di motociclette in California, Harry D. Wilson.

La Triumph TR6 Trophy e la Matchless G80 erano le moto che andavano per la maggiore nelle corse nel deserto alla fine degli anni '50 e all’inizio degli anni '60, prima dell'arrivo delle due tempi, che erano più leggere. La Triumph TR6 650 cc era generalmente superiore alla Matchless, cos i piloti chiesero qualcosa di più potente con un motore in grado di eguagliare la Triumph.

Wilson si assunse l'incarico di sviluppare un kit per il motore monocilindrico G80, portandolo da 500 a 600 cc. Il kit includeva un cilindro con un nuovo pistone e biella che aumentavano la corsa di 3 mm.

Il kit si rivelò immediatamente vincente e quando Wilson ne aveva già venduti più di 40, Matchless notò la cosa e decise di integrare i miglioramenti in un modello di produzione chiamato G80 TCS Typhoon (Typhoon Competition Scrambles).

Si ritiene che, ma non ci sono dati ufficiali a conferma, Matchless abbia prodotto solo 125 unità della Typhoon, quasi tutti destinati agli Stati Uniti.

Oltre ai tantissimi dettagli in alluminio, la maggior parte degli esemplari non erano dotati di faro o di tachimetro, così da risparmiare sul peso e di guadagnare in competitività sulla sabbia del deserto.

A gennaio Mecum metterà all’incanto un splendido esemplare restaurato di Typhoon Matchless G80 TCS, uno dei pochi rimasti in circolazione, sopravvissuto alle gare e al tempo.

Ovviamente non è una moto omologata per andare su strada ma la vedremmo bene in qualche gara d’epoca o all’interno di qualche garage di collezionista, anche se così sarebbe un po’ sprecata.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta