novità 2021

Nuovo Sym Jet X 125: più aggressivo e raffinato

La casa taiwanese lancia il Jet X 125, versione del popolare scooter a ruote da 14 pollici: un vero top di gamma
di Moto.it
Nuovo Sym Jet X 125: più aggressivo e raffinato

Con una permanenza ultradecennale nei listini di Sym, il Jet è uno scooter tra i più venduti in Europa: la Casa taiwanese ne presenta adesso la versione dalla dotazione arricchita: il Jet X 125 è realizzato in collaborazione con GPX e si distingue per il design più aggressivo rispetto al Jet 14 che già conosciamo: ai fari e indicatori di direzione Full LED si uniscono l'avviamento keyless e la strumentazione LCD, mentre il motore è un monocilindrico quattro valvole raffreddato a liquido di 125 cc che eroga 9,5 kW a 8000 giri e 11 Nm a 6000 giri/min.

Vedi anche

La frenata è affidata ad un sistema dotato di ABS e CBS, con un disco anteriore da 260mm e uno posteriore da 220mm entrambi calettati su ruote da 14 pollici che ospitano pneumatici da 100/90 e 110/80. Le sospensioni si affidano ad una coppia di ammortizzatori al posteriore e ad una forcella idralica all'anteriore, il serbatoio contiene fino a 7,5 litri di benzina e la sella è posta a 770 mm da terra.

La praticità e l'ergonomia del Jet X sono sottolineate dal vano – dotato di presa USB - nel retroscudo capace di ospitare uno smartphone e da un vano sottosella dove poter riporre un casco integrale. È atteso nelle concessionarie per il 2021.

 

 

  • 1/10
  • 2/10
  • 3/10
  • 4/10
  • 5/10
  • 6/10
  • 7/10
  • 8/10
  • 9/10
  • 10/10

Sym Jet 14 125 CBS LC (2017 - 20)

Informazioni generali
  • Marca
    Sym
  • Modello
    Jet 14 125
  • Allestimento
    Jet 14 125 CBS LC (2017 - 20)
Vai alla scheda tecnica
Recensioni
  • username__1064273
    2 luglio 2020
    Sym Jet 14 125 CBS LC
    Vale quello che costa (e forse qualcosa in più). Da premettere che tale recensione è scritta ad una settimana dall'acquisto dello scooter in cui sono però riuscito a fare 200 km. Lo scooter si presenta con una linea aggressiva e accattivante (un pò impersonale ma a mio parere molto riuscita) e sembra molto più grande di quanto in realtà non sia, molti infatti stentano a credere che sia un 125. Cominciamo dai difetti che ho potuto da subito riscontrare. Primo difetto: sottosella poco capiente causa presenza del serbatoio: ci va un demijet con visiera, il bloccadisco, i documenti e una giacca a vento, non di più. Se lo utilizzate per lavoro e avete bisogno di più spazio il bauletto è indispensabile. Secondo difetto: assenza di portaoggetti capienti, c'è solo un (minuscolo) vano nel retroscudo, senza serratura, nel quale al più si possono riporre delle monete o una piccola powerbank per il cellulare (non c'è la presa USB per caricarlo). Nei fatti è inutile, e nel mio caso è anche fatto male, la chiusura è difettosa e gli accoppiamenti tra sportellino e vano sono imbarazzanti. Lo farò sostituire sicuramente in garanzia dal momento che una volta si è anche aperto in marcia e ho rischiato di perdere il portafogli. Ultimo difetto (ma questo dipende dai gusti), le sospensioni sono un pò economiche e le buche si sentono abbastanza. Oltre questi problemi non ne ho riscontrati altri e per il resto lo scooter sembra solido.Passando ai pregi, comincio dal motore. Che dire, sono ancora in rodaggio e quindi non ho spinto un granchè, ma in un tratto di extraurbana sono riuscito a tenere gli 80 all'ora costanti (con due passeggeri) tenendo il gas a 3/4; in più in città è brillante e i sorpassi non sono un problema. I consumi che sono riuscito a rilevare nei primi km si attestano intorno ai 27-30 al litro con una guida abbastanza spigliata su percorso misto, che in rodaggio non sono male. Altro pregio è sicuramente la posizione di guida, che a mio parere è il giusto compromesso tra quella di un maxiscooter e un pedana piatta: seduta comoda, braccia ben distese e manubrio largo, oltre alla buona agilità del mezzo, rendono la guida divertente e non affaticante. Peccato per lo scudo che non protegge molto dall'aria (dopo l'estate monterò un parabrezza). Infine l'ultimo pregio è lo spazio sulla sella, che è veramente abbondante e permette a due persone, anche di corporatura non proprio esile, di stare a brodo comodamente. Una nota di merito va sicuramente data anche al cruscotto (che a sorpresa sul mio modello non era analogico come mostrato sul sito ufficiale SYM ma digitale) che è chiaro, ben leggibile, non soffre controsole e fa anche una gran bella impressione, oltre a disporre di tutte le informazioni necessarie: contachilometri parziale, contagiri, indicatore della benzina (per la verità un pò impreciso) e anche il voltaggio della batteria. Chiudo citando i freni, che vanno "strizzati" abbastanza ma vanno bene e la frenata combinata (non c'è ABS) fa il suo dovere, anche se temo che sul bagnato servano mille occhi e molta cautela. In sostanza, questo scooter è adatto a chi vuole un mezzo con una linea accattivante e che sia comodo, con cui fare il tragitto casa-lavoro e qualche gitarella fuori porta (chiaramente tenendo conto che è un 125) ma può lesinare sulla praticità, spendendo il giusto. SYM fornisce 4 anni di garanzia su tutte le parti non soggette a usura e anche 4 anni di assistenza stradale gratuita, che non è affatto male.
    Leggi di più
Moto nuove
Moto usate
Leggi anche
Altre info Sym Jet 14 125 CBS LC (2017 - 20)
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta