Vendite UK quasi in pareggio. La 1250GS più amata fra le maxi
Moto in Europa

Vendite UK quasi in pareggio. La 1250GS più amata fra le maxi

Ha accelerato a fine anno il mercato della moto nel Regno Unito, tanto che il saldo dell'intero 2020 si è portato a solo -2,6% sul 2019. Le naked restano il segmento più importante e la 125 la cilindrata più diffusa. Fra le maxi, bene la R1250GS. Lexmoto ha superato Honda
di Maurizio Gissi

Complice l'arrivo della normativa Euro 5 gennaio 2021, e lo stop alla maggiorparte delle Euro 4, anche nel Regno Unito le vendite sono aumentate nell'ultimo mese utile del 2020.
Dopo un piccolo rallentamento a novembre (un -2,4% che ha seguito il +24% di ottobre e il +12% di settembre), dicembre ha infatti spiccato un balzo in avanti del 54% fra i modelli oltre 50 cc, saliti a oltre 7.000 unità.

A crescere sono state tutte le tipologie (tranne le sport touring ferme a -53%) con i segmenti principali, ovvero gli scooter e le naked, a farla da padrone per quanto riguarda i volumi e gli scooter anche nella crescita (+81%).

Forte incremento a dicembre anche per i ciclomotori (+94% ma con sole 766 unità) e per i tre ruote: una piccola rappresentanza passata però da 11 a 56 esemplari. In totale il mercato è salito a 7.898 unità e a un +58%.

Il 2020 quasi in pareggio

Per quanto riguarda l'intero anno, il 2020 si chiude nel Regno Unito con il totale delle vendite a 104.612 unità, ovvero con un calo contenuto nel 2,6% rispetto al 2019. Un risultato insperato considerati i mesi primaverili condizionati dal lockdown.

A crescere sono stati i ciclomotori e gli scooter “targati”, quelli oltre i 50 cc. I cinquantini sono saliti a 7.126 unità (+14,6%) e gli scooter hanno visto un +10,2% toccando le 22.232 unità, diventando il secondo segmento più venduto dopo le naked. Queste ultime, con poco meno di 32.000 esemplari, sono però diminuite del 7,9%.

Seconda categoria più venduta fra le moto è stata quella delle Adventure Sport: 17.000 unità ma un -10%. Più staccate e con pari peso ci sono le Supersport (7.746 esemplari, -4,3%) e le Custom (7.178 e -4,6%). Flessione molto contenuta per le Trail e le Enduro (-0,6%) con 6.443 unità vendute.

Il segmento moto nel suo complesso ha totalizzato 74.307 vendite, con una diminuzione del 7,5%.

Quindi, moto e scooter oltre 50 cc hanno totalizzato 96.539 vendite per un calo del 3,9%, i ciclomotori sono aumentati del 14,6% e i tre ruote del 31% (947 esemplari).

Si arriva così al totale, citato prima, di quasi 105.000 unità vendute in totale con una flessione del 2,6%.

Vedi anche

La cilindrata più diffusa in UK è quella da 51 a 125 cc: quasi 39.000 esemplari (+14,8%) e una quota di mercato del 37%. Oltre un veicolo su tre è insomma un 125 cc.
Le oltre 1.000 sono scese a 17.700 esemplari (-16%) e le medie fino a 650 cc, secondo segmento per importanza con circa 20.000 unità, sono calate del 10,5%.

In progressione positiva gli elettrici (+51% nel 2020 e una quota di mercato del 2,2%) con gli scooter da 1 a 4 kW a farla da padrone grazie a oltre 1.500 unità, sulle 2.500 vendite totali, incrementati del 46%.

I modelli più potenti, quelli superiori a 35 kW non raggiungono invece le 100 unità.


Ritornando a dicembre, e passando ai modelli più venduti, troviamo BMW prima nel segmento Adventure sport con la R1250GS (125 esemplari) e in quello Touring con la R1250RT, Kawasaki è al primo posto fra le Sport touring - ancora una volta con la sua Ninja 1000SX -, ma è Lexmoto a fare il pieno nei segmenti scooter, naked, custom e supersport con le sue 125 cc.

Ed è proprio il marchio che produce in Cina, e che non è importato in Italia, a essere anche il primo marchio per vendite nel mese di dicembre, superando abbondantemente Suzuki, Honda e BMW.

Suzuki è tra l'altro prima nella categoria 126-650 cc con la V-Strom 650 e nella classe 651-1000 con la GSX-S 750Z.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta