Yamaha, i prezzi - e le caratteristiche - delle novità 2021
In concessionaria

Yamaha, i prezzi - e le caratteristiche - delle novità 2021

Tanti i nuovi modelli e gli aggiornamenti apportati alla gamma Yamaha 2021 dopo l'arrivo della normativa Euro 5. Cambia la gamma MT e Tracer, mentre la YZF-R6 diventa track only e arriva il nuovo scooter NMAX 125. Ecco i prezzi delle novità maggiori

Non sono poche le Yamaha nuove del 2021, con qualche uscita di scena come per la FJR 1300 (disponibile come Ultimate Edition) e la XT1200Z Super Ténéré perché non omologate Euro 5.
Le Hyper Naked MT-09 e MT-07 vengono totalmente rinnovate, si aggiunge la versione GT della Tracer 7 e sono nuove le Tracer 9 e Tracer 9 GT. La supersportiva YZF-R6 sarà disponibile soltanto per l'uso in pista.
Vediamo quindi le novità principali del 2021 e i loro prezzi di vendita.

MT-09

Cresce la cilindrata, che sale a 889 cc, cresce anche la potenza a 119 cavalli (+4 rispetto al modello precedente) ed è anche più robusta la coppia.
A livello prestazionale, questo determina un aumento della potenza massima di 4 cv per un totale di 119 cv 10.000 giri. La coppia di 93 Nm è ora espressa a 1.400 giri più in basso rispetto al modello precedente: 7000 giri.

Cambia anche il sistema di assistenza elettronica con l'arrivo della nuova piattaforma inerziale a sei assi derivata dall'unità introdotta sulla R1 2015, che consente l'implementazione di traction control (TCS) su tre livelli, slide control (SCS), controllo impennata (LIF) e l'ABS con gestione della frenata (BC) che limita i trasferimenti di carico e il sollevamento del retrotreno.

Rivisti anche il telaio e il forcellone pressofusi in alluminio: il risparmio totale è di 2,3 kg di peso. Diverse anche le quote di sterzo, con il cannotto che si abbassa di 30 millimetri migliorando il feeeling con l'avantreno.
Il forcellone abbandona l'andamento curvato per il braccio destro e vede il perno montato all'interno e non più all'esterno del telaio.

Il design minimalista riduce all'essenziale le sovrastrutture. L'idea è di trasmettere sensazioni di potenza e coppia attraverso una marcata centralizzazione delle masse, accentuando la muscolosità della moto.
Faro, serbatoio, sella e scarico sono stati avvicinati il più possibile al motore. Il design sottolinea la sportività e la leggerezza della nuova MT-09, che ferma l'ago della bilancia a 189 kg, 4 kg in meno rispetto al modello attuale.

Yamaha MT-09, 9.499 €

MT-09 SP

Le differenze rispetto alla MT-09 cominciano dalla livrea: il nuovo colore Icon Performance della MT-09 SP è caratterizzato da una colorazione blu/nera a più tonalità sul serbatoio e sulle prese dell'aria.
Oltre ai sistemi elettronici completi già presenti sulla MT-09, la MT-09 SP è equipaggiata di Cruise Control.

La nuova forcella KYB è dotata di steli da 41 mm con rivestimento speciale DLC, regolazioni di precarico, estensione e compressione. Al posteriore troviamo un ammortizzatore Öhlins totalmente regolabile con precarico remoto, doppia regolazione in estensione e compressione a bassa e ad alta velocità e con una vistosa molla gialla a sottolinearne l'unicità.

Le finiture si arricchiscono la sella dotata di cucitura a vista in tinta a contrasto. Infine il forcellone è rifinito in alluminio spazzolato e le finiture si completano con alcuni componenti specifici come il manubrio e le leve nere dark black anodizzate, i serbatoi del liquido freni in colorazione fumé e la corona dark black.

Yamaha MT-09 SP, 11.199 €

MT-07

La due cilindri MT-07 è oggetto di un rinnovamento meno importante rispetto alla MT-09. Il propulsore era già diventato Euro5 nella declinazione Tracer 700, ma look, finiture e qualche variazione tecnica importante cambiano radicalmente volto e sostanza alla MT-07.

Il design si adegua a quello minimalista della nuova generazione delle Hyper Naked e arriva il nuovo gruppo ottico anteriore a LED, con indicatori di direzione integrati, che cambia firma ottica e look dell'avantreno, adeguandosi anche in questo caso alle nuove linee inaugurate dalla 09.

Il motore Euro 5 offre una potenza massima di 73,4 cavalli a 9.000 giri (prima erano 75) e una coppia di 67 Nm a 6.500, con una curva dall’andamento più regolare.

Yamaha MT-07, 6.999 €

Tracer 9 e Tracer 9 GT

La sigla cambia perdendo l'indicazione della cilindrata (come fatto a suo tempo con le Fazer) e arriva tutta la dotazione tecnica della nuova MT-09.

Il motore è il CP3 salito a 890 cc, caratterizzato da coppia cresciuta del 7% (ed erogata nel suo valore massimo 1.500 giri più in basso di prima) e di una potenza che passa da 115 a 119 cavalli.
Il nuovo telaio in alluminio pressofuso vede il motore montato più verticale. Anche il forcellone è tutto nuovo e più lungo di oltre 60 mm per privilegiare la stabilità ma senza aumentare la misura dell'interasse.

Il pacchetto elettronico vede arrivare la piattaforma inerziale a sei assi e ci sono quattro riding mode e di cruise control.
La forcella è un'unità a steli rovesciati da 41 mm (con corsa ridotta di 30 mm per adeguarsi alla nuova posizione del cannotto di sterzo, posizionato più in basso nel telaio) e il mono è anch'esso regolabile e dotato di nuovi leveraggi. Nuova anche la dotazione frenante, grazie alla pompa radiale come quella montata sulla YZF-R1.

Da segnalare l'adozione di gruppi ottici full-LED, con due fari incassati nella carenatura (abbagliante e anabbagliante) con due luci di posizione inferiore, all'interno dei fianchetti, come avviene sulle sportive YZF-R1. Il cruscotto è una doppia unità TFT da 3.5". La sella è stata ribassata di 15 mm ed è possibile cambiare la posizione di guida regolando le pedane e il manubrio. Regolabile anche il parabrezza su un totale di 50 mm a step di 5.

La versione Tracer 9 GT ha di serie le valige rigide e le inedite sospensioni semiattive KYB Actimatic Damper System che sfruttano i dati raccolti dalla piattaforma inerziale. Arrivano anche le luci cornering, il quickshifter QSS bidirezionale e le manopole riscaldabili.

Tracer 9, 11.199 €
Tracer 9 GT, 13.599 €

Tracer 7 GT

La Tracer 7 GT, che perde la denominazione 700, è di fatto una Tracer 700 (rinnovata nel 2020) completata con alcuni accessori originali Yamaha per trasformarsi un una crossover più confortevole e pratica nei viaggi.

Il motore bicilindrico in linea di 689 cc, con distribuzione bialbero e otto valvole, fornisce la potenza di 75 cv a 8.750 giri e una coppia massima di 7 kgm a 6.500 giri.

La ciclistica verte sul telaio in tubolare di acciaio, con forcella tradizionale da 41 mm, mono posteriore regolabile, ruote da 17 pollici (gommate 120/70 e 180/55) e doppio disco anteriore da 282 mm.
Il peso (dell'ultima versione Tracer 700) è dichiarato in 196 kg in ordine di marcia e il serbatoio contiene 17 litri di benzina.

Tracer 7 GT, 9.199 €

YZF-R6

Dopo vent'anni di produzione la R6 cessa di essere targabile per uso stradale, non essendo stata aggiornata alla normativa Euro 5, ma resta in produzione per chi desideri utilizzarla in circuito e in gara.

I clienti possono decidere come vogliono che la loro moto venga personalizzata per l'uso in pista attraverso tutte le possibilità offerte dal kit GYTR e le varie parti speciali disponibili in aggiunta, come le sospensioni Ohlins e altre componenti non previste nel kit "base".
Il kit GYTR (Genuine Yamaha Technology Racing) è realizzato dai tecnici Yamaha, è completissimo e consente di trasformarla in una Stock 600.

Ci sono l'elettronica completa con cablaggio racing e la centralina programmabile, un diverso sistema di aspirazione, lo scarico completo Akrapovic in titanio, ma anche il plexi da gara WSS, i raccordi in acciaio per i freni e le componenti per eliminare l'ABS. Ci sono anche le protezioni per la leva del freno anteriore e corona posteriore, i nottolini cavalletto. E poi l'interruttore on/off, il tappo carburante senza chiave, cuscini sella e il kit trasmissione finale con rapporti e catena 520.

YZF-R6, 12.799 €

TMAX 20th Anniversary

Le 300.000 unità vendute in Europa nel corso delle sette generazioni di TMAX confermano il successo della formula, con un modello 2020 che ha segnato un apprezzatissimo ritorno alle origini in termini di estetica e dinamica sportiva ma allo stesso tempo una ancora maggior raffinatezza in termini di dotazione.

Il TMAX 20° anniversario è un'edizione speciale in serie limitata e numerata (560 le unità, a richiamo della cilindrata) caratterizzata da una dotazione in termini di finiture al top, ma anche di sovrastrutture di grande fascino.

La carrozzeria (i pannelli a boomerang, il parafango anteriore e lo scudo termico della marmitta) viene realizzata in fibra di carbonio forgiata, con dettagli e logo gialli su boomerang e parafango anteriore. Naturalmente, ogni esemplare è caratterizzato da una placca numerata, e di uno speciale colore Tech Graphite con cerchi in bronzo con un perfetto abbinamento con le sovrastrutture in fibra di carbonio. Inoltre, manopole e sella (quest'ultima realizzata con materiali premium e impunturata in giallo) sono riscaldabili.

TMAX 20° anniversario, 15.999 €

NMAX 125

Per il 2021 è caratterizzato da un restyling completo, oltre a un nuovo telaio e finiture di maggior pregio. Il motore guadagna l'omologazione Euro 5, e arriva la Simple Communication Control Unit.

Il motore monocilindrico da 125 cc, 4T e 4 valvole raffreddato a liquido a tecnologia Yamaha Blue Core ha fasatura variabile VVA, basata su un asse a camme dotate di due profili (uno pensato per i bassi e medi regimi, uno per gli alti) concorre ai principi di cui sopra, con una potenza massima di 12,2 cavalli a 8.000 giri.
E' anche dotato di controllo di trazione e di sistema di arresto motore Start & Stop, soluzione che riduce i consumi.

Nuovo anche il telaio che ospita nel tunnel centrale il serbatoio da 11 litri. Il sistema d'accensione è basato su Smart Key come sui fratelli maggiori XMAX e TMAX.

Il nuovo design della carrozzeria, più sportivo, offre un miglior livello di finitura con nuovi fari LED twin-eye e luce di posizione integrata; il nuovo cupolino offre una migliore protezione dal vento e dalla pioggia. La frenata è affidata a due freni a disco da 230 mm gestiti da ABS; il vano sottosella è in grado di ospitare un casco integrale, mentre lo spazio nel retroscudo ospita facilmente uno smartphone (alimentabile con presa a 12V) o il portafogli.

E' il primo scooter ad essere dotato di Yamaha Simple Communication Control Unit (SCCU), soluzione di connettività che si interfaccia con l'app MyRide presente sullo smartphone che consente al pilota l'accesso completo a informazioni tecniche e di gestione. È inoltre disponibile una funzione di localizzazione parcheggio.

NMAX 125, 3.299 €

D'elight 125

E' tutto nuovo nel design e con un nuovo motore Blue Core Euro5: si presenta per il 2021 profondamente rinnovato. Il D'elight è caratterizzato da un faro più arrotondato, indicatori di direzione a filo e luce di posizione montata direttamente sul cupolino. La pedana rimane piatta.

Il motore a 4T di 125 cc, è silenzioso ed parco nei consumi (1,8 litri per 100 km, grazie anche al sistema Start & Stop).

Con 101 kg in ordine di marcia (con olio e carburante) è il più leggero della categoria. Il vano sottosella è in grado di contenere un casco integrale. Il nuovo anteriore - sempre da 12" ma con un cerchio in lega a sei razze - riduce le masse non sospese e rende lo scooter più maneggevole.

D'elight 125, 2.649 €

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta